GINOSTRA (STROMBOLI), PER UNA VACANZA FUORI DAL TEMPO

Tratto da: ginostra.it

Luogo amato soprattutto da chi vuole vivere una vacanza veramente "alternativa", trascorrendo giornate scandite dai ritmi della natura, Ginostra è un piccolo villaggio eoliano. Un pugno di bianche casette sparse sulle pendici occidentali dello Stromboli, vulcano in continua attività eruttiva.

Abitata da 600 persone nel primo dopoguerra, la frazione ha subito un progressivo calo demografico fino agli attuali 40 residenti, di cui solo 20 nel periodo invernale.

Ginostra è raggiungibile solo via mare per la particolare natura dei luoghi e per la sua ubicazione fra la "Sciara del Fuoco" a Nord, Nord-Ovest e costoni ripidi e franosi a picco sul mare a Est, Sud-Est, che rendono praticamente impossibili i collegamenti stabili e sicuri via terra con il centro abitato di Stromboli.

Sulla parte alta del borgo, chiamata Timpone, è presente un insediamento preistorico della cultura di Capo Graziano, risalente al XVII - XVI secolo a.C.

L'importante è arrivare - Quello di Ginostra è, come segnala il Guinnes dei Primati, il porto ufficialmente riconosciuto più piccolo del mondo. Nel suo bacino possono sostare non più di tre piccole barche. Le altre vengono tirate a secco non appena entrano in porto facendole scivolare sulle caratteristiche "falanghe", legni che permettono alla barca di scivolare facilmente sulla propria chiglia nelle operazioni di alaggio.

Per l'approdo delle grandi barche, o delle motonavi vi è ancora in funzione la pratica dell'antica marineria del "rollo" (dall'inglese roll-on) che consiste nel raggiungere il fianco della nave con una piccola barca, fino a pochi anni orsono a remi, caricare passeggeri e poi trasbordarli a riva.

Il trasbordo risulta avventuroso quando il mare è agitato e si può rimanere isolati anche per qualche giorno.

A Ginostra è possibile alloggiare in camere che vengono affittate dagli isolani. Le case sono tipiche case eoliane: due o tre stanze oltre una cucina che si affacciano su una grande terrazza sulla quale si svolge tutta la vita sociale del paese.

C'è anche una pensione (" L'Incontro") che offre il trattamento di "pensione completa"

Perché Ginostra - Non si conosce quale sia l'etimo di derivazione del nome Ginostra. Alcuni ritengono che, con estrema semplicità, il nome derivi da ginestra, pianta tipica del luogo che nei mesi primaverili fiorisce dando un aspetto particolare all'isola.

Altre ipotesi, più curiose è quella che fa derivare Ginostra dalle parole greche ginos (che significa in greco muletto: forse nell'isola erano allevati particolari piccoli muli) oppure da gumnos che significa nudo (forse c’era l'abitudine di girare nudi per l'isola.

Ultima ipotesi, ma la più probabile, è che Ginostra derivi dalla frase latina " in austerem". Auster è il nome del vento di mezzogiorno. Il significato: volto verso l'ostro, orientato a mezzogiorno. Forse questo è il verso significato.

Sotto, un piacevole video amatoriale su Ginostra.

Cerca nel sito

Cerchi qualcosa di specifico sul nostro sito? Un evento o un articolo? Compila il campo sottostante: