IL LUCANO MISCHIGLIO, L'ALTERNATIVA ALLA PASTA

Il Mischiglio è un piatto che risale a tempi antecedenti l'unità d'Italia ed è tipico della zona lucana di Chiaromonte, Fardella, Calvera, Teana.

La pasta veniva preparata con un misto di farina di legumi e cereali (fave, ceci, orzo, semola), condita con cacioricotta e scaglie di peperone secco, e costituiva per i contadini un'alternativa alla solita pasta a base di semola.

Per i buongustai d’oggi, il cacio e il peperone coprono troppo il sapore delle farine. Quindi per esaltare il gusto della pasta suggeriscono un condimento a base di pomodorino fresco.

Questi gli ingredienti per preparare il Mischiglio: per la pasta, 100 g di farina di ceci, 100 g di farina di fave, 100 g di farina di semola, 100 g di farina di orzo; per il condimento, 1 spicchio d'aglio, 1/2 cipolla a fettine, 500 g di pomodori pelati, 50 g di cacioricotta grattugiata.

Preparazione - Impastare le farine fino ad ottenere un impasto morbido. Far riposare per alcuni minuti, quindi stendere la pasta e preparare tanti bastoncini da schiacciare a forma di orecchiette larghe. Nel frattempo preparare un soffritto di aglio e cipolla tagliata a fettine, quindi aggiungere 500 g di pomodori pelati, aggiustare di sale e fare cuocere senza far restringere di molto la salsa.

A cottura ultimata, aggiungere nel pomodoro il cacioricotta e la pasta cotta scolata e servire un poco brodosa.

Cerca nel sito

Cerchi qualcosa di specifico sul nostro sito? Un evento o un articolo? Compila il campo sottostante: