PIETRACUPA (CB): I DOLORI DELL'INQUISIZIONE, LA SPERANZA DELLA "CRIPTA RUPESTRE"

Il suggestivo paese di Pietracupa (poco più di 200 abitanti) è arroccato ai piedi di un piccolo monte nel cuore del Medio Sannio, sovrastato da uno sperone di roccia. Il suo nome deriva dalla parola latina "cupa", ossia “botte"): più in generale si riferisce ad un luogo profondo, vuoto, come le grotte. 

La montagna è, infatti, caratterizzata da cavità e anfratti utilizzati, nel corso dei secoli, come rifugio dai saccheggi e dalle devastazioni portate sia dai bulgari alla fine del Seicento sia dai saraceni nell'Ottocento. 

Oggi in una delle cavità più grandi, scavate dal tempo e dall'uomo, c'è la Cripta Rupestre: un suggestivo luogo di preghiera, che, con le sue pareti di pietra nuda, conserva l'atmosfera antica, tipica delle prime comunità religiose che qui si riunivano. 

Scavata dai Celestini, la caverna rappresentava il luogo ideale per allontanarsi dalla realtà e dedicarsi ad una vita di meditazione e di preghiera. Le panche sono disposte in modo circolare e l'altare tondo è stato ricavato da una vecchia macina da mulino. Sospeso sull'altare si può ammirare un prezioso crocifisso ligneo senza braccia, recuperato fortunosamente tra i rifiuti, risalente al 1500. 

Utilizzata inizialmente come abitazione, la Cripta venne poi trasformata in tribunale ai tempi dell'Inquisizione, fino ad essere utilizzata come prigione, ed infine come luogo per le esecuzioni capitali. Ancora oggi sono visibili, sulla volta, i punti di appoggio delle travi per le impiccagioni e, sulle pareti, i fori per il passaggio delle catene. 

Sull'ingresso principale, oggi finestra, è ancora presente una lapide con la figura di Salomone e la scritta in latino: "Qui si amministra la giustizia". Molte anche le donne accusate di stregoneria che qui trovarono torture e patimenti. 

Con l'avvento dei Caracciolo, la grotta assunse una importante funzione di fortezza militare e di postazione di guardia del territorio. La sua funzione cambia di nuovo nel 1654, divenendo luogo di abbandono per gli appestati. 

In cima alla scalinata c'è anche la chiesa di Sant'Antonio Abate, della fine del 1600. La chiesa fu in parte ricavata dalla roccia e in parte costruita in pietra bianca: architettura atipica che sembra scaturire dalla montagna. 

Momento suggestivo per visitare il paese è la notte della vigilia di Natale, quando vengono accese fiaccole alte fino a tre metri che, secondo la tradizione, servono a riscaldare Gesù che nasce.

La leggenda - Tra le leggende che si perdono nella notte dei tempi, vi è quella più curiosa, R' Mazzamauriell. Su questa figura fantasiosa si narrano numerose storie.

Le mamme del paese raccontavano terrificanti vicende legate al nome di questo strano e affascinante folletto che si aggirava nei pressi del campanile della Morgia, nutrendosi dei bambini che invadevano imprudentemente il suo territorio dopo il calare delle tenebre.

Nell'immaginario collettivo 'R Mazzamauriell viveva nelle grotte del campanile, vicino il quale, si trovava incustodito un pericoloso dirupo, preoccupazione generale dei genitori.

In cucina - Piatti tipici del luogo sono i fusilli al ragù, pezzettini di fagioli e cotiche, foglie, patate e pizza, gli abuot, (interiora di agnello) o capretto alla brace. E' usanza, la notte di Natale, preparare baccalà e anguille. Invece i dolci pasquali caratteristici sono fiatoni e pastiere.

Articoli correlati


30/05/2013

ALLA SCOPERTA DELLE ANTICHE STUBE TIROLESI

15/05/2013

SULLE TRACCE DEL COMMISSARIO SALVO MONTALBANO

29/04/2013

VALLE DEL SERCHIO, TRA ECCELLENZE ENOGASTRONOMICHE E PRESIDI SLOW FOOD

09/03/2013

VALLE CERVO (BI): A SPASSO TRA LE EDICOLE DEVOZIONALI

22/02/2013

RONCHIS (UD), A SCUOLA DI CIOCCOLATINI NELLA VILLA AMATA DA HEMINGWAY

21/02/2013

IL VERCELLESE, TRA RISO E STORIA

13/11/2012

ALPE ADRIA TRAIL: A PIEDI DAI MONTI DELLA CARINZIA AL MARE ADRIATICO

05/11/2012

01/10/2012

CASERE (BZ) ED IL CRISTO FUCILATO

23/07/2012

CERIGNOLA (FG): LA MADONNA DI RIPALTA E LA TAVOLA INSANGUINATA

18/07/2012

GALTELLI' (NU), IL BORGO DI "CANNE AL VENTO"

28/06/2012

MELISSA (KR): TRA IL BLU DELLO IONIO ED IL SAPORE DEL SUO VINO ANTICO

19/03/2012

IL VENERDI' SANTO A GUBBIO (PG): L'ANTICA PROCESSIONE DEL CRISTO MORTO

17/03/2012

IL SENTIERO DELLA FEDE DELLA VALLE MAIRA (CN)

05/03/2012

MONRUPINO (TS) E LA TRADIZIONE DELLE NOZZE CARSICHE

14/02/2012

QUANDO IL LAGO DI TOVEL (TN) DIVENTAVA TUTTO ROSSO

13/02/2012

LE DIMORE DELLA FEDE BENEDETTINA IN CIOCIARIA

11/02/2012

MUSEO DEL MIELE DI LAVARONE (TN): ALLA SCOPERTA DEL MONDO DELLE API

09/02/2012

SOTTO IL LAGO DI NEMI (ROMA), SULLE TRACCE DEGLI INGEGNERI ROMANI

04/02/2012

ITALIA SOTTERRANEA: IL "CISTERNONE" MILITARE DI ALBANO LAZIALE

03/02/2012

VAL DI RABBI (TN), LONTANI DALLA PAZZA FOLLA

02/02/2012

CARNEVALE A PRATO ALLO STELVIO (BZ): LA CORSA DELLE ZUSSELN

23/01/2012

STRADON DEL VIN FRIULARO (PD), TRA STORIA, NATURA E CASONI

16/01/2012

TARANTO, LA SPARTA "BASTARDA"

10/01/2012

A SAMPEYRE PER IL CARNEVALE OCCITANO

09/01/2012

IL CORTEO SINGOLARE ED ANTICO DELL'EGETMANN

04/01/2012

22/12/2011

CASTELLO DI CANNERO: L'ISOLA DELLA TORTUGA DEL LAGO MAGGIORE

18/12/2011

LA CITTA' DI LATINA COMPIE 79 ANNI

06/12/2011

BASILICA DEL CORPUS DOMINI (TO): IL MIRACOLO DELL'OSTIA SOSPESA

08/11/2011

QUELLE DI NIRANO (MO) SONO SALSE ANTICHE

07/11/2011

AGNONE (IS) ED IL RITO DEL FUOCO PIU' IMPONENTE AL MONDO

02/11/2011

L'ARDIA DI SEDILO (OR), LA CORSA PAZZA PER UN SANTO CHE SANTO NON FU

17/08/2011

PIETRACUPA (CB): I DOLORI DELL'INQUISIZIONE, LA SPERANZA DELLA "CRIPTA RUPESTRE"

11/08/2011

CIMITERO DELLE FONTANELLE, L'ANIMA RELIGIOSA E MISTERIOSA DEI NAPOLETANI

11/08/2011

IN ALTO ADIGE E' TEMPO DI "ALMABTRIEB"

07/08/2011

SULLA VIA APPIA, SULLE TRACCE DEGLI ORAZI E CURIAZI

Vi ricordate la leggenda degli Orazi e Curiazi? Secondo la versione riportata da Tito Livio (Hist. I, 24-25), durante il regno di Tullio Ostilio (VII secolo a.C.) Roma ed Alba Longa entrarono in conflitto.
28/07/2011

21/07/2011

SAN GUSME' (SI): LUCA CAVA, OVVERO L'ELOGIO DELLA PIPI'

Cerca nel sito

Cerchi qualcosa di specifico sul nostro sito? Un evento o un articolo? Compila il campo sottostante: